Brexit, il giorno del giudizio a Westminster forse non sarà oggi -2-

Bea

Roma, 19 ott. (askanews) - L'obiettivo dell'emendamento, che mira a sventare una possibile imboscata dei falchi del no-deal, i quali potrebbero dire si l'accordo di massima ma poi bocciare le leggi attuative, è di costringere Johnson a chiedere alla Ue un rinvio della Brexit oltre il 31 ottobre e potrebbe rimandare per settimane il "voto significativo".

Downing Street ha fatto sapere che la mozione del governo verrà comunque messa ai voti nella speranza di un'approvazione simbolica, ma il successo dell'emendamento Letwin toglierebbe al premier la soddisfazione di intascare l'ok del Parlamento all'accordo negoziato sul filo di lana con la Ue. E se la mozione viene bocciata, Johnson potrebbe dover fare i conti con un emendamento non vincolante che chiede un secondo referendum, presentato dai deputati labour Peter Kyle Phil Wilson con l'obiettivo di dimostrare che la maggioranza dei Comuni vuole un voto popolare sui futuri rapporti tra Londra e il resto del Vecchio Continente.