Brexit, il piano Ue: Garanzie per cittadini europei in Uk

redazione web
Brexit, il piano Ue: Garanzie per cittadini europei in Uk, poi accordi commerciali

In vista del negoziato sulla Brexit, un "approccio graduale" prevede una prima fase in cui la Gran Bretagna dovrà mostrare "sufficienti progressi" negli accordi e solo in un secondo momento gli Stati Ue saranno disponibili ad avviare negoziati commerciali. Questo il quadro che il presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk si prepara a tracciare nel documento di 8 pagine con le linee guida Ue per la Brexit, che sarà illustrato oggi e che Reuters ha visionato in anteprima. Per Tusk la priorità è risolvere l'incertezza giuridica per i cittadini dell'Ue che vivono nel Regno Unito. Nel documento si legge che "i diritti acquisiti prima dell'avvio della Brexit dovrebbero essere mantenuti".

UE PRONTA A NEGOZIATI. Nei negoziati per la Brexit "l'Unione europea agirà come un unica entità, avrà un approccio costruttivo e cercherà di trovare un accordo nel miglior interesse di tutte le parti", ma allo stesso tempo le istituzioni Ue "saranno pronte a gestire la situazione se i negoziati dovessero fallire". È uno dei passaggi del documento che Tusk illustrerà oggi, e che Reuters ha visionato in anteprima. Se la Gran Bretagna resterà nel mercato unico per un periodo dopo la Brexit, si legge ancora nel documento, dovrà anche rispettare "tutte e quattro le libertà" previste, tra cui soprattutto quella di movimento dei cittadini Ue in arrivo dal continente. Il presidente Tusk ha assicurato che i 27 Stati membri dell'Unione europea "non perseguiranno un approccio punitivo" nei confronti del Regno Unito in vista dei negoziati. 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità