Brexit, illegale sospensione parlamento, opposizioni: va riaperto

Bea

Roma, 11 set. (askanews) - La saga Brexit non finisce mai di sorprendere con i suoi colpi di scena, sue imboscate, le liti, le trame e un premier che si è presentato a luglio come l'uomo in grado di pilotare con mano ferma il Regno Unito fuori dalla Ue e che in meno di due mesi in carica ha sempre perso in parlamento, al punto che ha deciso che è meglio sospenderne i lavori.

Il colpo di scena di oggi arriva da Edimburgo dove un tribunale ha stabilito, in barba alle sentenze precedenti dei colleghi scozzesi e inglesi, che la sospensione del Parlamento per cinque settimane voluta da Boris Johnson e in vigore da martedì notte è illegale. La motivazione: il vero scopo del governo nel chiudere l'aula è stato di impedire ai parlamentari di svolgere il loro lavoro, cioè legiferare e controllare l'operato dell'esecutivo sulla Brexit. (Segue)