Brexit, Johnson: libero scambio rappresenta la diplomazia di Dio -2-

Fco

Roma, 3 feb. (askanews) - Secondo Johnson, i dazi negli Stati Uniti sono sbandierati come randelli. E c'è una proliferazione di barriere non tariffarie. Il commercio cresceva a un ritmo doppio rispetto al tasso del pil; ora, si è rammaricato, ne tiene a fatica il ritmo.

Stiamo iniziano ad ascoltare "qualche bizzarra retorica autarchica". Per questo il Regno Unito deve far valere la logica del libero scambio. E dovrà iniziare a ricorrere ai muscoli che non ha utilizzato per decenni nell'avviare la negoziazione di accordi di libero scambio. (Segue)