Brexit, Johnson non vuole chiedere ulteriori rinvii a Bruxelles -3-

Cgi

Roma, 7 set. (askanews) - Boris Johnson, che ritiene che il Parlamento stia ostacolando la decisione del popolo britannico espressa nel referendum di giugno 2016, ha definito questo testo "anti-no deal" approvato dall'opposizione la "legge sulla capitolazione" a Bruxelles. Per il Primo Ministro britannico, è proprio la minaccia di un "nessun accordo" che avrebbe potuto spingere Bruxelles a negoziare di più. Ma l'opposizione ritiene al contrario che non stia davvero cercando di negoziare un nuovo accordo, ma sta aspettando il 31 ottobre per imporre un "nessun accordo".

(Segue)