Brexit: Johnson, sconfitto a Camera Comuni, chiede voto anticipato

Fco

Roma, 4 set. (askanews) - I "ribelli" Tory e i parlamentari dell'opposizione hanno sconfitto il governo nella prima 'tappa' del loro tentativo di approvare una legge che impedisca una Brexit senza accordo (no deal).

La Camera dei Comuni ha votato, con 328 voti favorevoli e 301 contrari, di assumere il controllo dell'agenda e questo le consentirà di andare avanti con una legge per posticipare la data di uscita del Regno Unito. Per tutta risposta, Boris Johnson ha annunciato che presenterà una mozione per indire elezioni generali anticipate.

Prima di andare alle urne, però, dovrebbe essere approvata la legge per bloccare il no deal: lo ha indicato il leader dell'opposizione laburista, Jeremy Corbyn. Complessivamente, 21 parlamentari Tory - tra i quali ex ministri di governo - si sono uniti ai partiti dell'opposizione e hanno inflitto una dura sconfitta all'esecutivo. (Segue)