Brexit, Johnson sconfitto in Parlamento: “Elezioni anticipate”

Brexit, Johnson sconfitto in Parlamento: “Elezioni anticipate”

Londra, 4 set. (askanews) – Gran Bretagna di nuovo nel caos. Boris Johnson è stato sconfitto in Parlamento dall’opposizione e da alcuni ribelli Tory che stanno cercando di rinviare la Brexit a fine gennaio per evitare il no deal, cioè una uscita senza accordo.

La Camera dei Comuni ha votato, con 328 voti favorevoli e 301 contrari, per assumere il controllo dell’agenda e andare avanti con una legge che posticipi la data di uscita. Per tutta risposta, Boris Johnson ha annunciato che presenterà una mozione per indire elezioni generali anticipate.

“Se questo governo sarà in carica e io andrò a Bruxelles, otterrò un accordo. E ce ne andremo comunque, anche senza accordo, il 31 ottobre”. “Io non voglio le elezioni – ha continuato – ma se si voterà per interrompere i negoziati e costringere ad un altro inutile ritardo della Brexit, potenzialmente per anni, allora sarebbe l’unico modo.