Brexit, Johnson scrive a iscritti Tory: non chiederò mai rinvio

Bea

Roma, 7 set. (askanews) - Il premier britannico Boris Johnson ha scritto a tutti gli iscritti al suo partito conservatore per affermare che è pronto a sfidare la legge piuttosto che chiedere a Bruxelles un rinvio della data nella quale la Gran Bretagna lascerà l'Unione Europea. Il premier ha affermato di essere vincolato solo "in linea teorica" dalla legge che aspetta solo di essere firmata dalla regina Elisabetta II e che elimina la possibilità che la Gran Bretagna possa uscire dalla Ue senza un accordo il prossimo 31 ottobre.

Nella lettera Johnson ribadisce la sua determinazione a non cedere a chi vuole che il Paese non lasci l'Europa: "hanno appena approvato una legge che mi obbligherebbe a implorare Bruxlles per un rinvio della scadenza della Brexit. E' una cosa che non farò mai". (Segue)