Brexit, Johnson si scusa:_'Profondamente dispiaciuto per rinvio'

Fgl

Roma, 3 nov. (askanews) - Il premier britannico Boris Johnson si è scusato pubblicamente per aver mancato la scadenza del 31 ottobre per la Brexit.

In un'intervista a Sky News, Johnson si è detto "profondamente dispiaciuto" per non aver rispettato il termine promesso con il rinvio di tre mesi.

Rispondendo poi alle critiche espresse da Donald Trump sull'eccordo negoziato con l'Ue, il Premier britannico ha affermato: "Non desidero denigrare il presidente, ma su questo commette un errore manifesto. Chiunque guardi al nostro accordo può verificaree che è un accordo eccellente".

"Il motivo per cui è così doloroso questo rinvio - ha aggiunto - non è a causa delle promesse o del mio ego o altro, ma a causa dell'incertezza che questo comporta per l'intero Paese. Le imprese non possono fare pianificazioni, le famiglie non possono fare previsioni, le persone non sanno quando avverrà la Brexit".