Brexit, Juncker: disposti a concedere rinvio solo fino al 23 maggio

Bea

Roma, 20 mar. (askanews) - La Gran Bretagna deve aver completato le procedure per il divorzio dall'Unione europea entro il 23 maggio, prima delle elezioni europee, altrimenti c'è il rischio di "difficoltà istituzionali e incertezza legale, alla luce della data delle elezioni europee". Lo ha affermato un portavoce del presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker dopo che la premier britannica Theresa May ha ufficializzato la richiesta di rinviare la Brexit fino al 30 giugno.

Il presidente ha parlato con May, ha detto il portavoce, e "ha chiaramente avvertito la prima ministra che non va prevista una data del rinvio posteriore alle elezioni europee". Perciò ha Juncker ribadito l'opinione che "il ritiro vada completato entro il 23 maggio, altrimenti c'è il rischio di difficoltà istituzionali e incertezza legale, vista la data delle elezioni europee" che si terranno dal 23 al 26 maggio. "Se la data del rinvio è posteriore al 23 maggio vanno tenute le elezioni europee.Questa è la posizione della Commissione e di questo il presidente ha nuovamente informato" la premier di Londra.