Brexit, Londra non deporterà in automatico cittadini Ue dopo 2021

Bea

Roma, 17 gen. (askanews) - I cittadini europei non verranno automaticamente deportati dal Regno Unito se non si presenteranno domanda per ottenere la residenza entro la scadenza di giugno 2021. La conferma è arrivata alla Bbc da Downing Street dopo che il coordinatore dell'europarlamento per la Brexit Guy Verhofstadt ha detto di aver ricevuto rassicurazioni in questo senso dall'esecutivo di Londra.

In base al programma di residenza messo al punto dal governo, i cittadini Ue che vivono nel Regno Unito possono presentare domanda di residenza permanente dopo la Brexit. Finora il cosiddetto "settled status" è stato richiesto da oltre 2,7 milioni di persone. Quasi 2,5 milioni hanno ricevuto il via libera per continuare a vivere nel paese per almeno altri cinque anni e solo sei criminali "gravi o recidivi" si sono visti respingere la domanda. (Segue)