Brexit, Londra potrebbe interrompere negoziato con Ue a giugno -2-

Bea

Roma, 27 feb. (askanews) - Le richieste di Londra cozzano con la posizione di Bruxelles, che vuole preservare un allineamento normativo, con l'opzione dell'introduzione di dazi se una delle due parti si tira indietro. Inoltre la Ue vorrebbe mantenere un ruolo per la Corte europea di Giustizia.

Ma per Downing Street questo limiterebbe al sovranità britannica oltre a quanto la Ue offre ad altri Paesi,come Canada, Giappone e Usa.

Il mandato negoziale britannico prevede: - La liberalizzazione del mercato delle merci, senza dazi, commissioni e restrizioni quantitative sugli scambi di prodotti di manifattura e agricoltura. - Controversie su concorrenza e sussidi non andranno deferite al meccanismo di soluzione nell'accordo finale, a differenza di quanto prefigurato nella dichiarazione politica. - Un accordo separato sulla pesca che preveda negoziati annuali sull'accesso alle rispettive acque, le quote e le specia da pescare. La Ue vuole che la pesca rientri nell'accrdo complessivo. - Un accordo sull'equivalenza dei servizi finanziari che va preso entro fine giugno. (Segue)