Brexit: Merkel dice no a colloqui paralleli sul commercio fra Bruxelles e Londra

Theresa May può dire addio al suo progetto di avviare negoziati sul commercio in parallelo con i colloqui sulla Brexit. È il messaggio lanciato da Angela Merkel. Per la cancelliera tedesca prima si chiude il divorzio, e solo dopo si parlerà delle relazioni future.

Merkel ha anche parlato degli europei espatriati nel Regno Unito: “Per molte persone in Europa, la prevista partenza della Gran Bretagna dall’Unione europea è legata a preoccupazioni molto concrete sul loro futuro personale. Questo vale soprattutto per i molti cittadini tedeschi ed europei residenti in Gran Bretagna. Quindi il governo tedesco lavorerà intensamente per assicurarsi che l’effetto sulla vita quotidiana di queste persone sia il meno doloroso possibile”.

E in patria, che effetto avrà la Brexit? I tedeschi non sembrano particolarmente angosciati, a sentire le reazioni di questi residenti di Berlino.

“Non mi preoccupa – dice Juergen -, ma avrà un impatto sull’economia, anche se l’economia tedesca, così come il tedesco comune, è abbastanza forte da sopportarne le conseguenze”.

Per Katharina “Il Regno Unito ha sempre avuto uno status speciale nell’Unione europea, ma non penso che avrà un impatto davvero drammatico per noi. Per i britannici – e ho amici di lì – e per gli scozzesi sarà più difficile”.

Soprattutto se Merkel l’avrà vinta, perché in questo caso Londra potrebbe non riuscire a siglare un accordo commerciale con Bruxelles per anni, sicuramente non prima delle elezioni del 2020.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità