Brexit, no dei Comuni a richiesta Johnson di elezioni anticipate -2-

Bea

Roma, 10 set. (askanews) - I voti contrari sono stati 46, moltissimi gli astenuti. "La maggioranza non soddisfa i requisiti di legge" ha detto lo speaker John Bercow. "Ancora una volta l'opposizione pensa di essere più furba" ha commentato Johnson dopo il voto. Il premier ha confermato che i lavori del parlamento verranno sospesi fino al prossimo 14 ottobre, sollevando le rimostranze dei deputati d'opposizione.

Il leader laburista Jeremy Corbyn durante il dibattito aveva ribadito la posizione del suo partito e di tutta l'oppsizione: sì al voto anticipato, ma solo dopo che la Brexit no-deal verrà scongiurata. Johnson ha ribadito invece che non chiederà un rinvio della Brexit in nessun caso. Il parlamento ha approvato una legge che lo obbliga a chiedere il rinvio rispetto alla scadenza prevista al momento del 31 ottobre se entro il 19 ottobre non avrà raggiunto un nuovo accordo con l'Unione europea.