Brexit, nuovo no a elezioni anticipate

webinfo@adnkronos.com

Come previsto, i deputati britannici hanno nuovamente respinto nella notte la richiesta del premier Boris Johnson di convocare elezioni anticipate il 15 ottobre. Il 'no' è arrivato in occasione della ultima sessione del Parlamento prima della sospensione di cinque settimane - fino al 14 del mese prossimo - decisa dal primo ministro conservatore. Solo 293 deputati - sui 434 che erano necessari - hanno votato a favore della mozione di Johnson.