Brexit, oggi e domani lo showdown tra Johnson e ribelli ai Comuni -3-

Bea

Roma, 3 set. (askanews) - Per indire il voto anticipato in base alla legge Johnson ha bisogno dell'assenso dei due terzi dei 650 deputati britannici. Ma se ieri il lader laburista Jeremy Corbyn si è detto "deliziato" dalla prospettiva di un voto subito, oggi circolano insistenti voci che la linea laburista è cambiata, nel timore che il governo modifichi la data delle elezioni in corsa, spostandole a un momento successivo a quella della Brexit catastrofe che incombe a fine ottobre. Non sarebbe nulla di strano per un esecutivo che ha smentito fino all'ultimo il progetto di chiusura è prolungata del parlamento tra settembre e ottobre prima di metterlo in atto. Intanto il direttivo Labour è convocato per stasera e sono preannunciate "novità" sulle elezioni. (Segue)