Brexit, parte opposizione vuole voto anticipato il 9 dicembre

Bea

Roma, 28 ott. (askanews) - I liberaldemocratici britannici e il Partito nazionale scozzese hanno unito le forze e puntano a portare il Regno Unito a un voto anticipato il prossimo 9 dicembre, pochi giorni prima della data del 12 dicembre indicata dal governo, il quale potrebbe fare propria la proposta dei due partiti d'opposizione. Il tutto mentre l'Unione europea si è detta disponibile a concedere una proroga di tre mesi alla Brexit fino al prossimo 31 gennaio.

I due partiti non accettano al data del 12 dicembre proposta dal premier Boris Johnson perchè ritengono che conceda tempo per "far approvare in tutta fretta" il suo testo di legge sulla Brexit. Ma Johnson ha detto che i parlamentari "non possono tenere ostaggio il Paese" sulla Brexit ed è il momento di "andare avanti". Il premier ha proposto la data del 12 dicembre e spiegato che se i deputati gli daranno l'ok userà il tempo fino allo scioglimento della Camera dei Comuni il 6 novembre per tentare di far approvare il testo di legge sulla Brexit concordata con Bruxelles.(Segue)