Brexit, restano divergenze significative dopo trattative con Ue - Frost

·1 minuto per la lettura
Il ministro britannico per la Brexit David Frost a Londra

LONDRA (Reuters) - La Gran Bretagna ha detto che c'è ancora una distanza significativa tra la sua posizione e quella dell'Unione europea in merito agli accordi commerciali post-Brexit sull'Irlanda del Nord e che il blocco deve dare risposte ai temi sollevati da Londra.

Dopo l'incontro tra il capo negoziatore britannico David Frost e il vicepresidente della Commissione europea Maros Sefcovic, un portavoce del governo britannico ha detto che l'attivazione delle previsioni di emergenza unilaterali dell'accordo sulla Brexit è ancora un'opzione legittima.

"Lord Frost ha sottolineato che rimane una distanza significativa da colmare tra la posizione britannica e quella dell'Unione europea", ha detto il portavoce.

"Lord Frost ha anche evidenziato la necessità di affrontare tutti i temi identificati dalla Gran Bretagna nel corso delle trattative, se si vuole giungere a una soluzione di ampio respiro e di lunga durata per supportare l'Accordo di Belfast (o Accordo del Venerdì Santo) e che sia nell'interesse dell'Irlanda del Nord".

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli