Brexit senza accordo più dura per Johnson dopo voto ribelli Tory

Dmo

Roma, 19 lug. (askanews) - I deputati Conservatori britannici hanno dato a Boris Johnson, probabile nuovo premier dopo le primarie dei Tory, una dura anteprima della sfida che lo attende come capo del governo: l'ala ribelle del partito ha votato, insieme all'opposizione, per bloccare qualsiasi tentativo di sospendere il Parlamento e forzare una Brexit senza accordo. Lo scrive il Guardian.

Un voto che ha spaccato ulteriormente i Conservatori, che ha causato le dimissioni di un ministro e l'astensione del Cancelliere dello Scacchiere Philip Hammond, del ministro della Giustizia David Gauke, di quello degli Affari Greg Clark e del titolare dello Sviluppo internazionale Rory Stewart.(Segue)