Brexit, Tajani (Fi): tutelare il mercato interno

Tor

Roma, 11 feb. (askanews) - "Siamo italiani e vogliamo mangiare il Parmigiano e non il Parmesan e credo che tutti gli europei lo preferiscano". Lo ha dichiarato Antonio Tajani, eurodeputato e vice presidente di Forza Italia, intervenendo in sessione plenaria al Parlamento europeo su "Mandato per i negoziati per un nuovo partenariato con il Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord", il testo che punta a rafforzare l'unità tra i 27 Paesi e a sostenere in maniera forte Michel Barnier per tutelare gli interessi dell'UE durante la trattativa.

"E' necessario difendere il mercato interno per garantire sempre di più cittadini ed imprese e soprattutto la salute degli europei impedendo che entrino prodotti agroalimentari che non rispettino i nostri standard, nè facciano concorrenza sleale. Dobbiamo impegnarci per tutelare i settori chiave come la pesca, lo spazio e l'energia, gli interessi della pace in Irlanda, gli interessi spagnoli in Gibilterra e, naturalmente, la difesa e la lotta contro il terrorismo. Dobbiamo evitare che il Regno Unito si trasformi in una Singapore europea, che magari non abbia severe regole anti-riciclaggio. La nostra priorità è tutelare i diritti dei cittadini e mantenere relazioni sempre più positive con Londra, che è uscita dall'Unione europea ma che rimane Europa" conclude Tajani.