Brexit, trattative Ue-Gb a "punto molto difficile" - portavoce Johnson

·1 minuto per la lettura
Una bandiera britannica e una bandiera dell'Unione europea presso la Commissione europea a Bruxelles

LONDRA (Reuters) - Le trattative commerciali tra il Regno Unito e l'Unione europea sono a un "punto molto difficile".

Lo ha detto un portavoce del primo ministro britannico Boris Johnson, sottolineando che il tempo sta per scadere e che ogni accordo deve rispettare la sovranità del Regno Unito.

Le trattative a Londra ieri sono proseguite fino alle 23,00, dopo aver incontrato difficoltà nel momento in cui i negoziatori britannici hanno accusato l'Unione europea di aver portato nuove richieste alle trattative, un'accusa negata dal blocco.

"Siamo impegnati a lavorare duramente per cercare di raggiungere un accordo con l'Unione europea. Le trattative sono in corso. Ci sono ancora questioni da risolvere. Il tempo a disposizione è molto poco e siamo a un punto molto difficile delle trattative", ha detto il portavoce ai giornalisti.

"Ciò che è certo è che non saremo in grado di accettare un accordo che non rispetta i nostri principi fondamentali su sovranità e ripresa del controllo".

(Tradotto da Redazione Danzica, in Redazione a Milano Sabina Suzzi, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)