Brexit, Ue chiederà tempo fino a 30 aprile per ratificare accordo

·1 minuto per la lettura
La bandiera britannica e quella della Ue presso la sede della Commissione europea a Bruxelles

BRUXELLES (Reuters) - L'Unione Europea intende chiedere alla Gran Bretagna di concedere altri due mesi per ratificare l'accordo commerciale sulla Brexit, prorogando l'applicazione provvisoria dell'accordo fino al 30 aprile.

La Commissione europea, che ha supervisionato i colloqui sulla Brexit ed è responsabile della politica commerciale per il blocco, ha annunciato di aver adottato una proposta per chiedere la proroga. La scadenza dell'applicazione provvisoria era prevista alla fine di febbraio.

Secondo la Commissione, l'estensione di due mesi sarebbe necessaria per garantire che l'accordo sia disponibile in tutte le 24 lingue del blocco per il riesame da parte del Parlamento europeo e del Consiglio europeo.

La proroga dovrebbe essere concessa dalla Gran Bretagna nell'ambito del consiglio di partenariato Ue-Regno Unito, ma non è chiaro quando tale organo si riunirà la prossima volta.

L'ex negoziatore della Brexit per il Regno Unito, David Frost, intervenuto ieri durante un incontro della Camera dei Lord, ha detto di essere a conoscenza della richiesta di proroga, aggiungendo di non esserne entusiasta.

"Aspettiamo di vedere in cosa consiste questa richiesta e per quanto tempo desiderano estendere il processo. Ovviamente, è un po' deludente dato che ne abbiamo discusso solo un mese fa", ha detto Frost.

Senza una proroga, il Parlamento europeo prevede di tenere una sessione speciale alla fine di febbraio per votare sull'accordo. I dibattiti e le opinioni delle commissioni sull'argomento indicano che gli eurodeputati potrebbero appoggiare l'accordo, anche se ritengono che sia stato raggiunto troppo in fretta.