Brexit, Ue: spetta a Gb risolvere punti problematici sollevati

Fco

Roma, 3 ott. (askanews) - L'Unione Europea ha "delle domande" sul piano di Boris Johnson per la Brexit e spetta al Regno Unito rispondere a questi "punti problematici". Lo ha dichiarato una portavoce della Commissione europea.

"Come abbiamo detto, ci sono alcuni punti problematici nella proposta del Regno Unito e c'è ancora del lavoro da fare. Ma questo lavoro deve essere svolto dal Regno Unito, non viceversa", ha dichiarato Natasha Bertaud nel quotidiano punto stampa dell'esecutivo Ue a Bruxelles.