Brindisi, giudici Riesame Lecce si riservano su decisione Vantaggiato

Roma, 3 lug. (LaPresse) - I giudici del Riesame di Lecce si sono riservati di decidere sulla richiesta dell'eliminazione dell'aggravante terroristica dal reato di strage, contestato a Giovanni Vantaggiato, l'uomo reo confesso dell'attentato alla scuola 'Morvillo Falcone' di Brindisi in cui morì Melissa Bassi di 16 anni. All'uomo è anche contestato il possesso e esplosione di congegno micidiale. La Direzione distrettuale antimafia di Lecce era rappresentata in aula dal sostituto procuratore Guglielmo Cataldi che, durante l'udienza terminata intorno alle 12, ha chiesto la conferma della misura cautelare in atto e dell'aggravante della finalità terroristica. Secondo quanto riferisce il suo legale, Franco Orlandi, Vantaggiato non era presente in aula. La decisione potrebbe arrivare anche in serata.

Ricerca

Le notizie del giorno