Brit Awards 2020, Billie Eilish trionfa poi lacrime per gli hater

Adx

Roma, 19 feb. (askanews) - Non solo gioie per Billie Eilish. Dopo i Grammy vinti, l'esibizione agli Oscar e la partecipazione al film di James Bond sul palco dei Brit Awards la giovanissima star è stata premiata da Mel C come miglior artista femminile internazionale. La cantante californiana è però scoppiata in lacrime: "Di recente mi sono sentita molto odiata", ha ammesso. Gli hater le stavano rovinando la vita: "Ho smesso completamente di leggere i commenti. Mi stavano rovinando la vita, è strano. Puoi fare le cose migliori di sempre, ma le persone ti odieranno comunque", aveva ammesso al talk "BBC Breakfast". "Avrei dovuto smettere di leggerli da tempo, ma il problema è sempre voler stare in contatto con i fan. Gli hater hanno rovinato tutto questo, è uno schifo". Se Billie è stata la reginetta della serata, il ruolo di re è spettato a Lewis Capaldi. L'artista scozzese ha conquistato il riconoscimento di miglior artista emergente e quello di canzone dell'anno con "Someone You Loved", dedicata alla nonna scomparsa due anni fa. Al rapper Dave è andato invece il premio come miglior album ("Psychodrama"), mentre il collega Stormzy si è portato a casa la statuetta di miglior artista maschile. I Foals sono stati incoronati migliore band dell'anno e a Tyler, the Creator è andato il riconoscimento per miglior artista maschile internazionale. l gran finale è stato affidato alla leggenda Rod Stewart, che ha riformato I Faces sul palco della 02 Arena, chiamando a raccolta il chitarrista Ron Wood e il batterista Kenney Jones.