British American Tobacco taglia 2.300 posti entro gennaio 2020

Dmo

Roma, 12 set. (askanews) - Il produttore di sigarette britannico British American Tobacco (BAT) ha annunciato che taglierà 2.300 posti di lavoro a livello mondiale per adattarsi ai cambiamenti delle abitudini dei consumatori e alla diffusione delle sicgarette elettroniche, scrive Afp.

Il gruppo, uno dei più grandi a livello mondiale nel settore che registra una flessione delle vendite delle sigarette tradizionali, ha annunciato il piano di ristrutturazione in una nota, spiegando che i tagli verranno effettuati entro gennaio 2020. Il piano consentirà di raggiungere l'obiettivo di un giro d'affari di cinque miliardi di sterline entro il 2023-2024 nei nuovi prodotti.