Bruce Springsteen fermato dalla polizia, al volante sotto effetto di sostanze

·1 minuto per la lettura
Arrestato Bruce Spingsteen, in manette a novembre per guida pericolosa
Arrestato Bruce Spingsteen, in manette a novembre per guida pericolosa

La celebre testata americana TMZ ha riferito che lo scorso 14 novembre Bruce Springsteen è stato arrestato dalla polizia dello stato del New Jersey, all’interno del Gateway National Recreation Area nella città di Sandy Hook. Al cantante 71enne sono stati contestati i reati di guida pericolosa, guida sotto effetto di sostanze e consumo di alcol in una cosiddetta Closed area, cioè un’area designata nella quale è vietato qualsiasi tipo di transito. Secondo un portavoce del National Park Service tuttavia, Springsteen si è mostrato collaborativo durante l’arresto.

Bruce Springsteen arrestato lo scorso novembre

Secondo quanto affermato da TMZ, che ha riportato per primo il fatto avvenuto nello scorso novembre, Bruce Springsteen dovrebbe comparire davanti a un giudice nelle prossime settimane. Al momento tuttavia non è stato rilasciato alcun commento sulla vicenda da parte dell’entourage del cantante 71enne, dopo che per mesi era rimasta pressoché ignota al grande pubblico.

La notizia dell’arresto di Springsteen arriva a pochi giorni dall’apparizione di quest’ultimo in uno spot pubblicitario andato in onda durante l’ultimo Super Bowl, nel quale The Boss ha invitato i cittadini americani all’unione e alla concordia dopo anni di divisioni politiche e sociali. Pur essendo la guida sotto effetto di sostanze un reato abbastanza comune tra le celebrità degli Stati Uniti, si tratta della prima volta che Springsteen rimane coinvolto in questo generale di episodi.