Brugnaro 'perde pezzi' alla Camera, Vietina lascia 'Coraggio Italia'

(Adnkronos) - 'Coraggio Italia' 'perde pezzi' alla Camera. La deputata Simona Vietina, ha lasciato il gruppo a Montecitorio del partito fondato da Luigi Brugnaro per poi aderire al Misto, in attesa di approdare a nuovi lidi. L'ufficializzazione dell'addio a Brugnaro in Aula dovrebbe esserci domani. Con una lunga nota Vietina spiega le ragioni dell'addio: ''Il fallimento del progetto è evidente: Coraggio Italia non ha saputo radicarsi nel territorio, complice la mancata volontà del presidente Brugnaro di prendere posizioni precise sui temi più discussi della politica italiana. Ma senza una linea di partito, ogni deputato finisce per rappresentare solo se stesso, con scivoloni e sbavature da parte di chi, penso agli ex M5S, non può condividere i miei valori e la mia linea di sindaco civico, moderato, liberale, europeista e atlantista". Secondo gli ultimi boatos sarebbe stata 'attenzionata' da Fi, ma sia il partito azzurro che la diretta interessata smentiscono questa voce.

Vietina precisa, sempre nel comunicato, cosa farà: ''Da domani mi siederò nei banchi del gruppo Misto e continuerò a impegnarmi per il mio territorio, per le aree interne, per i comuni montani troppo spesso dimenticati, per una scuola più giusta e che valorizzi insegnanti e studenti. Non cerco una nuova 'casa' a tutti i costi: nello scenario attuale preferisco operare da civica indipendente. Nel momento in cui emergerà un'aggregazione più vicina alle persone, alle sfide quotidiane, alle difficoltà delle imprese, alle criticità dei territori dove sarà possibile portare avanti le istanze e i valori in cui mi riconosco, valuterò l'opportunità". "Fino ad allora -assicura- continuerò il mio lavoro come fatto fino a oggi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli