Brunetta (Fi): con debito che aumenta altro che taglio tasse

Pol/Tor

Roma, 3 ago. (askanews) - "È soprattutto il debito pubblico a preoccupare. Secondo le ultime stime di Mazziero Research, infatti, il debito pubblico è salito a giugno a 2.389 miliardi, nuovo record e a luglio a 2.409 miliardi, altro record. Con un debito in costante aumento e una crescita pari a zero, aumenta l'insostenibilità dello stesso debito e aumenta ancora di più la necessità di manovre draconiane per ridurlo ai livelli chiesti dall'Europa". Lo ha dichiarato il responsabile economico di Forza Italia Renato Brunetta.

"È questo - ha proseguito- un motivo sufficiente che spiega perché la famosa 'manovra coraggiosa' invocata da Matteo Salvini non può essere fatta. Altro che taglio delle tasse, i disastri economici compiuti dal Governo gialloverde richiedono di aumentarle ancora di più".