Brunetta (Fi): impossibile ricavare 7 miliardi da lotta a evasione

Pol/Vlm

Roma, 4 ott. (askanews) - "Il ministro Gualtieri ha confermato che serviranno 14 miliardi (tra minori spese e maggiori entrate) per neutralizzare le clausole di salvaguardia IVA e quel poco altro che il nostro bilancio da straccioni ci consente di fare. Se non cambierà idea, il Governo intende ricavare - già dal prossimo anno - più di 7 miliardi all'anno dalla lotta all'evasione. È impossibile e dannoso". Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.

"L'Italia - aggiunge - è uno dei pochi Paesi che analizza e pubblica i dati sul cd. "tax gap" nelle sue due componenti, il "compliance gap" (la differenza tra le imposte dovute secondo le leggi vigenti e quelle effettivamente incassate) e il "policy gap" (la differenza tra le imposte incassate e quelle astrattamente incassabili secondo un modello benchmark di tassazione). Il compliance gap è costituito soprattutto (ma non solo) dall'evasione e dall'omesso versamento dei tributi. Il policy gap è principalmente dovuto alle agevolazioni fiscali (cd. tax expenditures). L'osservazione del compliance gap serve, tra l'altro, a monitorare l'efficacia della lotta all'elusione fiscale. Il rapporto annuale, consultabile sul sito del MEF e allegato alla Nota di aggiornamento al DEF 2019, dice che ci sono voluti ben 5 anni (dal 2012 al 2017) per ridurre il gap di 4,5 miliardi. L'idea che in un solo anno possa essere ridotto di ulteriori 7 miliardi è semplicemente irrealistica".