Brunetta: governo incapace di gestire le crisi industriali

Pol/Vlm

Roma, 17 nov. (askanews) - "La reputazione del Governo giallorosso, e dell'Italia in generale, sta colando a picco. Una Legge di Bilancio completamente diversa da quella che Europa e mercati si attendevano, controproducente per la crescita e che aumenta ancora di più deficit e debito; una dimostrazione totale di incapacità di gestire situazioni di crisi industriali come nei casi Alitalia e Ilva, per la quale l'Esecutivo ha addirittura messo in campo la magistratura, come se il minacciare ritorsioni fosse la strada vincente per convivere una multinazionale come Arcelor Mittal a proseguire la produzione di acciaio in Italia; la pesante crisi dei distretti produttivi del Nord Italia, in ginocchio per effetto del forte calo della domanda tedesca, la principale per il mercato italiano". Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.

"Di fronte a questa ondata senza precedenti di chiusure di imprese, problema che interessa tanto il Nord quanto il Sud, il Governo non propone alcuna soluzione efficace di politica industriale, ma si limita a minacciare gli imprenditori che vogliono lasciare l'Italia e a disincentivare ancora di più il lavoro con misure assistenzialiste come reddito di cittadinanza e quota 100", conclude.