Brunetta: Governo renda nota controproposta al trattato Mes

Pol/Bar

Roma, 8 feb. (askanews) - "Il fatto che anche il Mef abbia confermato che il tema Mes sarà trattato nella riunione dell'Eurogruppo di marzo, non è in contraddizione con il fatto che proprio in quella data il testo sarà approvato definitivamente". Lo ha dichiarato in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.

"La domanda è la seguente: quello che sarà approvato è un buon testo? No, se è rimasto quello dell'ultima volta. Il centrodestra unito - ha sottolineato il parlamentare azzurro - aveva fatto una battaglia in Parlamento per chiedere al Governo di prendere tempo e modificarlo. Il tempo in più è stato concesso dall'Europa, ma il Governo come lo ha usato? Ha presentato un testo emendato alla riunione dell'Eurogruppo dello scorso 20 Gennaio? Ha intenzione di presentarlo alla prossima riunione di marzo, minacciando il veto nel caso le proposte italiane non venissero discusse?".

"In attesa di sviluppi, gradiremmo sapere subito dall'Esecutivo - ha scritto ancora Brunetta - qual è la controproposta portata dall'Italia ai tavoli negoziali e ci riserviamo già da ora di intraprendere nuove azioni in Parlamento per evitare che il prossimo Aprile sia firmato un trattato dannoso per il nostro paese. Anche perché, data la delicatezza del tema trattato, è stato lo stesso premier Conte a impegnarsi ad informare tempestivamente il Parlamento su ogni passo che sul Mes sarà compiuto", ha concluso.