Brunetta: lotta evasione giusta ma fatta così portarà danni

Pol-Afe

Roma, 2 ott. (askanews) - "Se si fanno dichiarazioni bellicose, criminalizzando gli evasori anche quelli più piccoli, si finisce per anticipare i guasti e i danni all'economia in misura più ampia dei 7 miliardi di euro che intendi recuperare e su provvedimenti che forse mai prenderai, una sorta di Forward Guidance (politica che non annuncia anticipa effetti) deleteria. Come hanno ammesso alcuni esponenti della Sinistra Radicale, con incarichi addirittura di Governo esiste, poi, un'evasione di sopravvivenza soprattutto fra commercianti e piccoli artigiani: la criminalizzazione di questa categoria francamente è disgustosa". Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.

"La lotta all'evasione fiscale - aggiunge - è sacrosanta ma i fondi vanno destinati a ridurre le tasse. Qui siamo davanti a impostazioni ideologiche e misure isolate. La misura va presa, quindi, all'interno di un'ampia riforma del sistema fiscale, oramai ferma agli anni '70 e che Forza Italia chiede da tempo. Una revisione del nostro sistema tributario condivisa con cittadini e categorie con tagli drastici alle aliquote, coperture certe per il bilancio dello Stato e tanta fiducia e slancio nel rapporto fra cittadini e Governo".