Brunetta: manovra già definita, nessuno pensava a ritorno in Cdm

·1 minuto per la lettura
featured 1537043
featured 1537043

Roma, 9 nov. (askanews) – “Che la manovra tornasse in Consiglio dei ministri lo avevano scritto i giornalisti. Non era previsto, abbiamo preso le nostre decisioni nell’ultima riunione del Consiglio stesso, penso che ci siano stati dei completamenti ma in linea con le decisioni prese”. Lo ha detto il ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta, a margine della presentazione di un libro sul premier Draghi.

“I completamenti – ha aggiunto Brunetta parlando di quanto emerso nelle ultime ore – saranno inseriti come devono essere inseriti nelle singole voci” della legge di bilancio. “Siccome nel Cdm ci sono dei dibattiti, delle modifiche che vengono approntate e che vengono poi perfezionate successivamente, la coerenza delle modifiche fatte”, ciò “era assolutamente prese”. Anche sul “decalage ” del Reddito di cittadinanza “era già tutto definito in finale di riunione del Cdm che ha approvato la legge di bilancio”, ha tagliato corto Brunetta.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli