Brunetta: promesse faraoniche Lega-M5s enorme presa in giro

Pol/Vlm

Roma, 18 lug. (askanews) - "Unimpresa stima una crescita del gettito Iva pari a ben 42 miliardi di euro, per un aumento pari al +16,0%. Il risultato sarà quindi un ulteriore aumento della pressione fiscale, che schizzerà oltre il 47% nel 2020. Unimpresa lancia quindi l'allarme: "Il peso delle tasse sui contribuenti italiani è asfissiante e va immediatamente fermata una tendenza pericolosa. Le famiglie e le imprese sono strozzate dal giogo fiscale che va allentato con un intervento choc". Altro che riduzione della pressione fiscale che Lega e Cinque Stelle stanno promettendo a suon di proposte di riforma del fisco: dalla flat tax, alle tre aliquote, passando per la riduzione del cuneo fiscale. Famiglie e imprese sono ormai letteralmente sommerse di tasse e imposte da pagare". Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.

"Le promesse di Lega e Cinque Stelle, poi, rimangono senza riscontro, semplicemente perché i soldi per realizzarle non ci sono e, anzi, il Tesoro sarà chiamato a trovare 23 miliardi di euro per evitare l'aumento dell'Iva, o tramite un taglio delle tax expenditures di pari ammontare, che poi equivale ad un aumento della tassazione diretta, o tramite una maxi operazione di spending review, finora promessa ma mai realizzata. Anche perché nessuno al Ministero dell'Economia ha ancora saputo dire cosa intende tagliare. Quando l'Esecutivo sarà costretto a mostrare i veri numeri della manovra, già a partire dalla prossima NaDEF di Settembre, gli italiani capiranno che le promesse faraoniche di Matteo Salvini e Luigi Di Maio sono solo una presa in giro", conclude.