Brunetta: prossima manovra parte da cifra monstre di 50 mld

Pol/Arc

Roma, 29 lug. (askanews) - "Con questa settimana, inizia per l'Italia il calendario economico estivo, che si concluderà con la pubblicazione della Nota di Aggiornamento al Def, il documento programmatico che rappresenta il primo passo per la scrittura della prossima Legge di Bilancio. Una manovra finanziaria che parte già da una cifra monstre di circa 50 miliardi di euro, e che avrà carattere fortemente 'pro-ciclico', in quanto dovrà recepire tutti gli impegni presi dal Governo con la Commissione Europea, dal taglio delle tax expenditures alla spending review, dal taglio della spesa pubblica nominale netta per lo 0,1% del Pil alla correzione strutturale pari allo 0,6% (circa 10 maliardi)". Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.

"Gli effetti restrittivi della manovra potranno avere un impatto pesantissimo sui consumi (l'UBP li stima in tre decimali di punto) e, di riflesso, sul Pil del 2020, considerando che c'è sempre la questione delle clausole di salvaguardia sull'Iva da 23 miliardi di euro da risolvere", conclude.