Brunetta: taglio irrisorio cuneo fiscale, aboliscano Rdc e quota 100

Pol/Bac

Roma, 23 gen. (askanews) - "La politica fiscale del Governo giallorosso è stata tutta incentrata sul taglio del cuneo fiscale. La grande scommessa dell'Esecutivo Conte 2 è quella che i miliardi di euro stanziati nella scorsa Legge di Bilancio (3 miliardi per il 2020 e 5 miliardi per il 2021) possano servire per rilanciare i consumi e, di conseguenza, il Pil, che ormai è entrato in una fase di stagnazione permanente". Lo afferma in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.

"Abbiamo più volte scritto di come il totale dello stanziamento, pari a 8 miliardi in due anni, sia del tutto insufficiente per garantire ai lavoratori quel maggior reddito sufficiente per essere tramutato in maggiori consumi e abbiamo anche consigliato al ministro dell'economia Gualtieri di portare la dotazione per il taglio del cuneo a 10 miliardi l'anno, prelevando le risorse necessarie dall'abolizione del cuneo dalle due misure assistenzialiste introdotte dal governo gialloverde, quota 100 e reddito di cittadinanza", conclude.