Bruttissimo scontro tra due vetture in provincia di Bergamo, tre minori feriti

incidente seriate bambini

Nella giornata di ieri, domenica 5 luglio, a Seriate, in provincia di Bergamo, si è verificato un bruttissimo incidente frontale che ha ferito diverse persone, 7 nello specifico, tra cui 3 bambini. Un bilancio pesante per lo scontro avvenuto alla curva dello svincolo di via Cassinone tra una Renault Clio e un suv della Hyundai. I carabinieri di Bergamo e della tenenza di Seriate stanno ultimando le analisi per determinare la corretta dinamica dell’incidente. A non tornare è soprattutto il motivo per il quale le due vetture si siano scontrate così violentemente.

Incidente a Seriate, 3 bambini feriti

I tre bambini sono un maschio di 6 anni e due femmine di 10 e 13 anni, tutti residenti a Seriate. La bimba di 10 anni è stata trasportata in gravi condizioni in eliambulanza agli Spedali Civili di Brescia. Anche gli altri due bimbi sono stati accompagnati in codice rosso al pronto soccorso dell’ospedale Papa Giovanni di Bergamo. Illesi i genitori dei bimbi, mentre due settantenni di Stezzano, che erano a bordo di un suv, sono rimasti feriti meno gravemente e sono stati trasportati alle Cliniche Gavazzeni in codice giallo. A bordo dell’automobile c’erano i tre bambini e i due genitori, entrambi di 44 anni e di origine bengalese. La loro vettura si è scontrata, per cause ancora da accertare, con il suv della coppia di anziani.

Illesi i genitori dei bimbi, mentre due settantenni di Stezzano, che erano a bordo di un suv, sono rimasti feriti meno gravemente e sono stati trasportati alle Cliniche Gavazzeni in codice giallo. A bordo dell’automobile c’erano i tre bambini e i due genitori, entrambi di 44 anni e di origine bengalese. La loro vettura si è scontrata, per cause ancora da accertare, con il suv della coppia di anziani.

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.