A Bruxelles incontro letterario Albert Camus - Nicola Chiaromonte -2-

vgp

Roma, 12 set. (askanews) - L'amicizia tra Albert Camus e Nicola Chiaromonte (1905 - 1972) è nata "da un rapporto umano tra i più veri e belli: l'ospitalità''. Il giovane Camus si lega all'intellettuale italiano in esilio in occasione del suo soggiorno a Orano, nella primavera del 1941. Militante antifascista e anticomunista, amico di André Malraux e di Ignazio Silone, Nicola Chiaromonte si apprestava allora a raggiungere gli Stati Uniti. A New York, leggendo Il mito di Sisifo e Lo straniero, Chiaromonte scopre una profonda affinità di spirito e di ideali con lo scrittore francese. Dopo Hiroshima Nicola Chiaromonte, avendo stabilito stretti legami con la sinistra anticonformista americana in occasione della fondazione della rivista pacifista "politics", sollecita la collaborazione intellettuale di Albert Camus, animato dal desiderio di intrattenere con lui un necessario "commercio sociale".

(Segue)