Bryant e #Borgonzoni in un tweet, la versione della Lega

webinfo@adnkronos.com

Un tweet disastroso scatena una valanga di polemiche. La Lega è incappata in un autogol social con un cinguettio 'ibrido', tra il dolore per la morte di Kobe Bryant e gli hashtag per la candidatura di Lucia Borgonzoni in Emilia-Romagna. "Sconcerto per la tragica scomparsa di Kobe Bryant, un grande uomo e un grande campione, che amava la nostra regione e l'Italia. Un pensiero commosso e un abbraccio alla sua famiglia", le parole -si deduce- pronunciate da Borgonzoni in serata e inserite nel tweet che -però- si chiude con gli hashtag #26gennaiovotoLega e #Borgonzonipresidente. 

Alle repliche furibonde di molti utenti, la Lega prova a replicare fornendo la spiegazione con due diversi messaggi: "A causa di un disguido tecnico è stato pubblicato un tweet errato sulla scomparsa di Kobe Bryant. Ci scusiamo per l’inconveniente". "È accaduto ciò -la successiva spiegazione-: tutti i post di Lucia Borgonzoni in questi giorni venivano automaticamente rilanciati anche sui canali Lega con l’aggiunta, automatica, degli hashtag elettorali. Ciò ha riguardato anche il post di cordoglio per la scomparsa di Kobe Bryant e ce ne scusiamo".