"Buckingham Palace esonerato da leggi contro discriminazione razziale"

La regina Elisabetta e la famiglia reale sono state esentate dal rispetto delle leggi in vigore in Gran Bretagna contro le discriminazioni razziali o sessuali. Come risultato, le minoranze etniche, ''gli immigrati o gli stranieri di colore'', sono stati esclusi dal ricoprire ruoli di ufficio a Buckingham Palace. E' quanto ha rivelato in esclusiva il Guardian, che riferisce di aver visionato documenti presenti negli Archivi Nazionali che attestano una realtà in vigore negli anni Sessanta e attiva ancora oggi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli