Buenos Aires, chirurgo amputa gamba sbagliata

medico operazione donna

Errore fatale in un ospedale di Buenos Aires, Argentina, dove un medico ha amputato la gamba sbagliata ad una paziente 67enne. La donna, da tempo malata di diabete, si era recata nel centro per un’operazione alla gamba destra, quando si è accorta – al risveglio, dell’errore del chirurgo. La procura ha aperto un’indagine per lesioni colpose.

Amputa gamba sbagliata: errore del chirurgo

Ha dell’incredibile quanto avvenuto in un ospedale in Argentina, a sud di Buenos Aires. Una donna di 67 anni, Magdalena, si era recata nel centro medico Nuovo Sanatorio Berazategui per via di un’operazione alla gamba destra svoltasi nella serata di lunedì 22 luglio. L’amputazione della gamba, resasi necessaria per l’aggravarsi del diabete, seguiva una precedente operazione ad un dito del piede della donna, sempre da parte dello stesso chirurgo che ha poi eseguito l’ultimo intervento. Ma qualcosa è andato storto questa volta. Al risveglio, la mattina successiva, è stata la figlia – alzando le coperte, ad accorgersi dell’errore. Il chirurgo aveva tagliato la gamba sinistra.

Le accuse della figlia

Immediata la reazione della figlia della donna, Mayra, che si è scagliata contro il chirurgo: “Il chirurgo mi ha detto che era andato tutto bene. Ma la gamba da amputare era la destra come scritto nella cartella clinica, non so cosa sia successo. Quando siamo entrati nella stanza ci siamo immediatamente resi conto dell’errore”, ha dichiarato la figlia ad un quotidiano locale. “Quando ho sollevato le lenzuola ho visto che era stata amputata la gamba sinistra” – ha proseguito Mayra, corsa poi in sala operatoria, “Lì ho trovato il chirurgo, ero molto nervoso. Il dottore si chiama Cardozo (Gonzalo). Non aveva parole, non sapeva cosa dirmi. È lo stesso medico che aveva amputato il dito della gamba destra. Il piede era bendato, dovevano toglierla e procedere su quella stessa gamba”. La donna è stata trasferita in una clinica di Quilmes. La procura ha aperto ora un’indagine per lesioni colpose, mentre le autorità della clinica non hanno ancora rilasciato dichiarazioni sul caso.