Bufale sull'alimentazione, a Como gli esperti di "Dottoremaeveroche" -2-

Cro-Mpd

Roma, 24 set. (askanews) - A fare il punto sulla dieta mediterranea sarà Paola Palestini, professore associato in Biochimica dell'Università degli Studi Milano-Bicocca, mentre Alessandro Conte, medico di Direzione dell'Azienda Ospedaliera di Tolmezzo, interverrà sull'argomento "Il miracolo è servito: quando il marketing conta di più". A volte, infatti, gli acquisti dei consumatori sono condizionati da campagne pubblicitarie che esaltano inesistenti qualità di alimenti o prodotti. Bisogna tenere dunque alta la guardia sulle fake news in tema di alimentazione, sia che siano frutto di strategie di business o di un approccio superficiale di un sito o di un blog. "La diffusione di notizie false e senza fondamenti scientifici - sottolinea Gianluigi Spata, presidente dell'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Como - è un virus pericoloso per la salute che va combattuto con la cultura e una corretta divulgazione. La pubblicizzazione di regimi dietetici senza controllo medico, l'esaltazione delle virtù di alcuni cibi non basate su evidenze scientifiche insieme a una serie di false credenze devono essere contrastate - prosegue Spata - con la promozione di corretti stili di vita e di tutte quelle informazioni, adeguatamente verificate, che contribuiscono alla prevenzione primaria e secondaria delle principali patologie. L'Ordine di Como, in collaborazione con FNOMCeO, è impegnato da tempo su questo fronte. Ha organizzato con successo gli incontri "Como in Salute" e ha collaborato all'organizzazione del convegno che si svolgerà sabato 5 ottobre a Villa Olmo, un momento di formazione che vedrà insieme medici e giornalisti". Il 5 ottobre, infatti, è in programma il convegno "Alimentazione e dintorni" (8.30-17), rivolto ai professionisti della salute e dell'informazione. Sarà una giornata di aggiornamento e confronto con relatori di rilievo nazionale di cui sono responsabili scientifici Marina Russello, Daniele Lietti e Amelia Locatelli, dermatologa e rappresentante dell'Associazione Cultural Frame of Food. L'incontro è accreditato per medici e per giornalisti, fornendo rispettivamente 4,2 crediti Ecm e 8 per la formazione professionale continua dell'Odg.