Bufera social su Calenda dopo il tweet sullo sciopero

webinfo@adnkronos.com

Bufera social su Carlo Calenda dopo il tweet sugli scioperi, in cui il leader di Azione ha contestato la simultaneità dello stop di aerei e treni. Una presa di posizione arrivata a poche ore dall'incidente ferroviario di Lodi che non è piaciuta a molti. Tra i critici lo scrittore Christian Raimo che ha commentato con un tweet al curaro: "In solo 6 righe: 1. attacco al diritto di sciopero, 2. stigma sui lavoratori, 3. delegittimazione dei sindacati, 4. senso di onnipotenza sulle politiche industriali, 5. insensibilità per i morti nel disastro ferroviario. Un leader. Come sempre". 

Critiche alle quali però Calenda ha puntualmente risposto: "In 5 punti il cretinismo della sinistra finta. 1) non ho attaccato il diritto di sciopero ma l’opportunità di farlo nel trasporto aereo e ferroviario contemporaneamente; 2) dove vedi lo stigma; 3) non ho parlato di sindacati; 4) si chiama responsabilità; 5) non ti permettere". E repliche e ironia Calenda non le ha lesinate a nessuno dei suoi detrattori. "Certamente in questo caso i ferrovieri avevano una ragione, ma Alitalia no", ha risposto ad Antonio e a molti altri che ricordavano la concomitanza con il disastro ferroviario.  

"L'infallibilità non appartiene più neanche al Papa. Chiederla per i sindacati mi sembra un tantino eccessivo", ha quindi ironizzato rispondendo a Frizzante che chiedeva "quando la politica ci permetterà di pensare che sia al fianco dei cittadini che sono lavoratori?" 

Ironica replica asciutta anche per A. che chiamando a modello il popolo francese invocava non un singolo giorno di stop ma proteste incendiare e sciopero a oltranza. "'Incendiavamo tutto'. Sinistra democratica?" il cinguettio di Calenda. Mentre con serietà ha risposto all'ironia di Katia che dopo aver chiesto ai lavoratori di "non morire di giovedì", invitava coloro che avevano messo like a "questo tw orrendo di Calenda" ad andare per la propria "strada di deserto interiore". "Katia - ha scritto il leader di Azione - il tuo dramma è non rendersi conto che la strumentalizzazione di due lavoratori morti per alimentare una polemica assurda è la peggiore forma di non rispetto. Altro che empatia. Si chiama sciacallaggio". 

  • Finge di avere il coronavirus al supermercato: anziano scappa con la spesa
    Notizie
    notizie.it

    Finge di avere il coronavirus al supermercato: anziano scappa con la spesa

    Un anziano di Nova Milanese ha fatto finta di avere il coronavirus al supermercato ed è riuscito a scappare con le buste della spesa.

  • Vanessa Bryant, discorso toccante: “Kobe pensa tu a Gianna”
    Notizie
    DonneMagazine

    Vanessa Bryant, discorso toccante: “Kobe pensa tu a Gianna”

    Presso lo Staples Center è stata celebrata una serata per ricordare Kobe e la sua Gianna. Il discorso di Vanessa Bryant è stato toccante.

  • Bonolis umilia Giulia De Lellis: “Diceva cose più intelligenti”
    Notizie
    notizie.it

    Bonolis umilia Giulia De Lellis: “Diceva cose più intelligenti”

    Bufera su Paolo Bonolis per la sua gaffe su Giulia De Lellis: i fan non hanno apprezzato la frase del conduttore.

  • Notizie
    AGI

    Il racconto dei turisti respinti alle Mauritius: "È stato un incubo"

    "È stato un incubo". Volti scuri, malcontento e rabbia per i 40 turisti italiani arrivati a Fiumicino con un volo Alitalia dalle Mauritius, nell'Oceano Indiano. "Non è giusto. Abbiamo subito una vessazione fuori dal comune, un disagio assurdo. Non capiamo perché solo noi, lombardi e veneti, non siamo scesi alle Mauritius. Perché solo noi, e gli altri? Sono stati con noi sul volo, quindi sono contagiati anche loro dal Coronavirus", dicono all'AGI alcuni ragazzi.Il gruppo, composto da persone provenienti da Lombardia e Veneto, faceva parte dei 212 passeggeri arrivati ieri mattina nella capitale dell'arcipelago. Proprio per volontà delle autorità locali ai 40 cittadini veneti e lombardi, che non mostravano alcun sintomo influenzale o disturbi di altro genere, è stata data la scelta tra sbarcare per sottoporsi a un periodo di quarantena in due ospedali della capitale Port Louis oppure rientrare subito in Italia. Tutti hanno scelto il rientro e Alitalia si è attivata immediatamente.Arrivati a Fiumicino c'è poca voglia di parlare e la rabbia sale tra chi, dopo mesi di sacrifici, aveva messo da parte i soldi per una vacanza in famiglia. "Chiederemo un risarcimento. Siamo partiti da Malpensa e nessuno ci ha controllato, neanche qui a Roma siamo stati controllati. Alle Mauritius potevano farci scendere tutti, abbiamo respirato la stessa aria, quindi siamo tutti infetti o tutti in salute. Noi italiani siamo stati trattati da profughi, uno schifo", spiega all'AGI Tamara, moglie e mamma di due adolescenti, che questa notte dormirà a Fiumicino e domani mattina partirà per Milano.E c'è anche chi attacca direttamente Alitalia. "Non ci hanno dato neanche l'acqua sull'aereo. Niente assistenza, uno schifo. Alitalia con me, con la mia famiglia, ha chiuso", afferma Ilde, torinese, che "vuole solo lasciarsi tutto alle spalle". Sul Coronavirus le opinioni si dividono. Molti hanno paura di tornare nelle proprie città, ma c'è anche chi è felice di riabbracciare i suoi cari.

  • Quentin Tarantino papà a 56 anni: è nato il primo figlio
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Quentin Tarantino papà a 56 anni: è nato il primo figlio

    Il piccolo è nato a Tel Aviv e avrà cittadinanza israeliana.

  • Simona Ventura in lutto: “Buon viaggio..”
    Notizie
    notizie.it

    Simona Ventura in lutto: “Buon viaggio..”

    Grave lutto per Simona Ventura, che pubblica uno straziante messaggio sui social subito condiviso dai suoi ammiratori

  • Gf Vip, urla in giardino: “Clizia vergognati!”
    Notizie
    notizie.it

    Gf Vip, urla in giardino: “Clizia vergognati!”

    Clizia Incorvaia è nei guai: una donna fuori dalla casa del GF Vip si è messa a urlare chiedendo la sua squalifica dal programma.

  • Nave fantasma nell'Atlantico si arena in Irlanda
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Nave fantasma nell'Atlantico si arena in Irlanda

    Battente bandiera della Tanzania ed abbandonata dai dieci membri dell'equipaggio, era stata avvistata sei mesi fa al largo delle coste africane.

  • Bambina di 5 anni schiacciata da un armadio in casa: è gravissima
    Notizie
    notizie.it

    Bambina di 5 anni schiacciata da un armadio in casa: è gravissima

    Una bambina di 5 anni è rimasta schiacciata da un armadio mentre stavano giocando in casa: la piccola è ricoverata in condizioni gravissime.

  • Avete visto la mamma di Alessandra Amoroso? La foto
    Notizie
    notizie.it

    Avete visto la mamma di Alessandra Amoroso? La foto

    Avete mai visto la mamma di Alessandra Amoroso? La signora Angela è praticamente identica alla figlia

  • Uomini e Donne, anticipazioni Trono Over: urla e stop alla puntata
    Notizie
    notizie.it

    Uomini e Donne, anticipazioni Trono Over: urla e stop alla puntata

    Le nuove anticipazioni Uomini e Donne raccontano di una Maria De Filippi furiosa per un evento occorso in studio: ecco cosa è successo

  • Vasco Rossi riceve minacce di morte: “Ho presentato una denuncia”
    Notizie
    notizie.it

    Vasco Rossi riceve minacce di morte: “Ho presentato una denuncia”

    Vasco Rossi ha ricevuto pesanti minacce di morte su Facebook: la replica del cantante però ha tranquillizzato i fan.

  • Barbara D’Urso contro Vittorio Sgarbi: lite a Live – Non è la D’Urso
    Notizie
    notizie.it

    Barbara D’Urso contro Vittorio Sgarbi: lite a Live – Non è la D’Urso

    Vittorio Sgarbi e Barbara D'Urso se ne sono dette di santa ragione: la conduttrice ha invitato il critico a lasciare lo studio.

  • Di Battista: "Iran vittima di fake news, no a sanzioni"
    Notizie
    Adnkronos

    Di Battista: "Iran vittima di fake news, no a sanzioni"

    "Le sanzioni non servono a nulla. Per lo meno non a rovesciare governi ostili, più o meno democratici. Indeboliscono invece i più poveri e rafforzano divisioni ed estremismi. In un mondo sempre più globalizzato, sono dichiarazioni di guerra latenti, oltre che tentativi di colpi di Stato moderni dagli esiti grotteschi". Lo scrive Alessandro Di Battista nel suo reportage dall'Iran pubblicato sul 'Fatto quotidiano'. "La Rivoluzione islamica ha appena compiuto 41 anni e da 41 anni l’Iran è sotto sanzioni", scrive Di Battista spiegando: "L’Iran ha avuto il torto di non adeguarsi al sistema liberista e, per un Paese che detiene la quarta riserva mondiale di petrolio e, probabilmente, la prima di gas, ciò non è concesso"."Se è vero che l’Iran rifornisce di armi gli huthi in Yemen, non è altrettanto vero che l’Occidente vende armi all’Arabia Saudita che in Yemen ha fatto strage di civili? Il fatto è che i sauditi sono alleati, l’Iran no. I sauditi non sostengono la causa palestinese. L’Iran sì", scrive l'ex deputato del M5S che poi sottolinea: "Tuttavia il tentativo di isolare e indebolire l’Iran ha un altro obiettivo strategico per gli Usa: sanzionare la nuora affinché la suocera intenda. La suocera è la Cina". Per Di Battista, "di fronte a questo scenario, l’Europa si comporta da mediocre spettatrice, tra l’altro pagante, quando dovrebbe e potrebbe rappresentare un blocco geopolitico imbattibile, se solo esistesse davvero e non solo nelle teorie strampalate di chi grida 'più Europa' difendendo soltanto un club di finanzieri. Sono costoro i veri sicari del sogno europeo, altro che Nigel Farage". "Anche l’Iran, a parte tutte le critiche fondate, è vittima di fake news. Viene descritto come un Paese sull’orlo della guerra civile, con la fila di persone ai supermercati o alle pompe di benzina. Non è vero nulla", si legge ancora nel pezzo di Di Battista. "L’Iran va raccontato per intero, non solo quello che fa comodo al l’informazione mainstream. Invece si preferisce far credere che ci vivano milioni di terroristi o che sia un far west e non una terra da cui zampillano anche cultura e accoglienza. Senza una narrazione così pavida e parziale, nessuno tollererebbe più le sanzioni. Quelle sanzioni che rendono i popoli più vulnerabili e rafforzano il governo islamico, l’ipocrisia occidentale e i polpacci dei kulebar, gente dura che vorrebbe solo vivere in pace", conclude Di Battista.

  • Kirk Douglas snobba il figlio Michael: tutta la sua fortuna in beneficenza
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Kirk Douglas snobba il figlio Michael: tutta la sua fortuna in beneficenza

    Il celebre attore, morto a 103 anni lo scorso 5 febbraio, ha lasciato il suo patrimonio da circa 80 milioni di dollari alla fondazione che porta il suo nome.

  • Notizie
    Askanews

    Due medici indagati a Roma per rivelazione segreto di ufficio

    Per concorso al San Camillo Forlanini per un dirigente medico

  • Ristorante Gente di Mare Milano: menu e prezzi del ristorante di pesce
    Notizie
    notizie.it

    Ristorante Gente di Mare Milano: menu e prezzi del ristorante di pesce

    Il ristorante Gente di Mare in Darsena è un ottimo posto per gustare pesce fresco ogni giorno nella città di Milano.

  • Lancia Stratos, all’asta una HF Stradale
    Notizie
    motor1

    Lancia Stratos, all’asta una HF Stradale

    Si parte da circa 4600.000 euro per un esemplare del 1975 con meno di 30.000 km e perfettamente restaurato

  • A Bergamo la quarta vittima: è un uomo di 84 anni. Sono 205 i casi confermati
    Notizie
    AGI

    A Bergamo la quarta vittima: è un uomo di 84 anni. Sono 205 i casi confermati

    I casi di coronavirus in Italia sono 205, comprendendo anche quattro decessi, l'ultimo questa mattina a Bergamo, e un guarito. Nel dettaglio regionale, abbiamo: 165 in Lombardia (con tre decessi), 22 in Veneto (con un decesso), 9 in Emilia Romagna, 3 in Piemonte, 3 in Trentino Alto Adige e 3 nel Lazio (con un guarito). Questi dati comprendono i 4 morti (3 in Lombardia e 1 in Veneto) e un guarito, il ricercatore dimesso dallo Spallanzani. Le ferrovie austriache hanno bloccato per alcune ore tutti i treni da e per l'Italia a causa della diffusione del coronavirus, dopo che un convoglio proveniente dall'Italia era stato fermato al confine al Brennero perché a bordo vi erano due persone con febbre alta e il sospetto che potesse trattarsi di casi di coronavirus. Poco prima della mezzanotte i treni hanno ripreso la marcia.Negli undici comuni focolaio "non sarà consentito l'ingresso e l'allontanamento salvo specifiche deroghe" ed "è stata disposta la sospensione delle attività lavorative, educative e degli eventi pubblici". Il governo ha adottato un decreto legge per contenere i focolai di contagio da coronavirus in Italia con l'isolamento dei comuni colpiti dall'infezione. Gli italiani che saranno interessati dalle misure varate dal governo saranno circa 50 mila.

  • Notizie
    AGI

    Il Belpaese contagiato sulla stampa straniera

    Quarantatré anni fa, una pistola sugli spaghetti; oggi é una mascherina anti-virus sulle bellezze del Belpaese, da piazza San Marco al Duomo di Milano, a guidare lo stereotipo nelle testate internazionali (e purtroppo anche in quelle della stessa penisola) che riferiscono sull'epidemia di coronavirus Covid-19 in Italia. Sul New York Times si staglia piazza San Marco, a Venezia, ma nell'immagine appare una vigile con la mascherina, accanto a una donna in costume veneziano per il Carnevale.Nell'articolo di spalla si evidenziano gli oltre 150 casi di infezione e la “chiusura” di dieci città per evitare la diffusione del contagio. Sul Washington Post una pagina interna con un pezzo da Hong Kong in cui si mettono insieme le epidemie di Italia, Iran e Corea del Sud, con un approfondimento sui casi Lombardia e Veneto. Come foto, anche qui, domina l'immagine che arriva da Venezia: due ragazzi indossano la doppia maschera, quella di Carnevale a coprire gli occhi, e quella medica a proteggere la bocca.La mascherina é in primo piano anche sul Financial Times, e, coprendo naso e bocca di una persona che la indossa, oscura la bellezza del Duomo di Milano, mentre é il Wall Street Journal ad aprire con immagini più concrete: la fila di persone al supermercato di Casalpusterlengo, tutte con la mascherina.Quello che rischia di diventare un nuovo stereotipo riappare su Der Spiegel, con la foto di due ragazze con immancabile mascherina dietro le quali si elevano le guglie del Duomo milanese. La foto, sul settimanale che nel 1977 accoppiò spaghetti e pistola in una immagine razzista, campeggia su un articolo che indica ai lettori cosa fare se si viaggia in Italia: sobrio, in sostanza rimanda alle indicazioni del ministero degli Esteri tedesco, che per i turisti che vogliano visitare il Belpaese prevede solo raccomandazioni generiche.

  • Meteo, torna il maltempo
    Notizie
    Adnkronos

    Meteo, torna il maltempo

    L’ultima settimana di febbraio partirà con un clima decisamente molto mite, proseguirà poi con l’arrivo di un impulso più freddo, ma che porterà tanto vento e terminerà con i preparativi dell’arrivo di un’intensa perturbazione. Il team del sito ilmeteo.it comunica che fino a martedì il tempo sarà piuttosto soleggiato al Centro-Sud e su alcuni settori del Nord. Le temperature oggi saliranno fino a sfiorare i 20°C su gran parte d’Italia (anche a Torino e Milano).  Domani le cose cominceranno a cambiare, quanto meno al Nord, con il ritorno delle nubi e delle nebbie, responsabili tra l’altro di un calo termico di 10°C al Nordovest, sarà sempre piuttosto soleggiato al Centro-Sud. Tra mercoledì e venerdì un impulso instabile proveniente dal Nord Atlantico accompagnerà alcuni fronti perturbati che interesseranno principalmente il Centro-Sud e solo parzialmente il Nord. Si assisterà ad un rinforzo dei venti, prima di Maestrale e poi di Libeccio che soffieranno fino a 80 km/h. Rovesci e qualche temporale interesseranno dapprima il Friuli Venezia Giulia e gli Appennini centrali (mercoledì), poi il Centro-Sud (tra giovedì e venerdì). La neve scenderà sui confini alpini fino in valle e sugli Appennini sopra i 900-1200 metri, a tratti copiosa. Il team del sito ilmeteo.it comunica inoltre che le temperature non subiranno particolari scossoni, se non fisiologici cali di qualche grado. Nel corso del weekend, infine, il tempo risulterà a tratti piovoso soltanto al Nord, in attesa dell’arrivo di un importante peggioramento del tempo previsto dal 2 marzo.

  • Traffico illegale rifiuti tra Italia e Albania: 4 denunce ad Ancona
    Notizie
    Askanews

    Traffico illegale rifiuti tra Italia e Albania: 4 denunce ad Ancona

    Operazione carabinieri del Noe di Ancona e Agenzie dogane

  • Terremoto, paura a Cosenza: "Un boato e il palazzo ondeggiava"
    Notizie
    Adnkronos

    Terremoto, paura a Cosenza: "Un boato e il palazzo ondeggiava"

    Molta paura e tanta gente in strada a Cosenza dopo la scossa di terremoto di magnitudo 4.4 che si è registrata intorno alle 17. "Si è sentito un boato, come un'esplosione, il rumore dei vetri che tremavano, il palazzo ondeggiava. E' durato poco, ma è stato terribile", raccontano alcuni testimoni. Evacuati uffici pubblici, banche e le scuole dove erano in corso attività didattiche pomeridiane. Numerose sono state le chiamate ai vigili del fuoco per la richiesta di sopralluoghi.  La scossa ha provocato il panico anche all’ospedale Annunziata della città dei Bruzi. Gli addetti al centralino, raggiunti telefonicamente dall’AdnKronos, hanno parlato di "forte spavento e confusione", con molti dei ricoverati "corsi fuori dalla struttura ospedaliera" nonostante "l’assenza di danni, perché presi dal panico, anche noi operatori del centralino siamo scappati fuori perché sembrava che la scossa spaccasse tutto, è stata una brutta botta". La "scossa è stata fortissima", racconta un secondo addetto del centralino all’AdnKronos, "tutta la gente si è riversata fuori, almeno i pazienti che avevano la possibilità di alzarsi, per fortuna sembra non ci siano stati danni". La situazione ora sembra stia rientrando nella normalità.  A Rende, epicentro della scossa, la gente si è riversata nelle strade presa dal panico. Al momento non si registrano feriti né danni alle cose. In molti negozi della cittadina che confina con Cosenza, la merce è stata sbalzata fuori dagli scaffali dalla potenza della scossa.

  • Pannelli solari per le auto elettriche: gratis per sempre con Toyota
    Notizie
    Motori Magazine

    Pannelli solari per le auto elettriche: gratis per sempre con Toyota

    Pannelli solari, una brillante tecnologia sta arrivando anche nelle auto, per alimentare le elettriche con la luce del sole.Toyota c'è quasi.

  • Come configurare Apple CarPlay sull'auto
    Notizie
    motor1

    Come configurare Apple CarPlay sull'auto

    I primi passi obbligati per configurare e personalizzare Apple CarPlay sull'automobile