Bufera sul consigliere della Lega: "Attacco verso di me strumentale"

·2 minuto per la lettura
Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Domenica 15 novembre il consigliere comunale della Lega Fabio Biguzzi ha insultato il Premier Giuseppe Conte dandogli del “down”. Tutto è partito da un post su Facebook dell’esponente di Fratelli d’Italia Alice Buonguerrieri, che “lockdown mascherato” in Emilia Romagna, passata in zona arancione. Sotto ha commentato Biguzzi: “Su tua indicazione mi prodigai nella ricerca di un “lockdown mascherato”, scusami ma ho trovato solo un down (senza alcuna offesa)!”. Parole corredate dala foto del premier Giuseppe Conte.

Biguzzi: “Conte down”

Subito il sindaco Enzo Lattuca ha preteso le scuse del consigliere: “Cesena è una città inclusiva e solidale. Lo è sempre stata e in questa emergenza ha dato dimostrazione che fare rete è essenziale. Parole come queste sono indecenti e non ci appartengono. Non possono appartenere a chi rappresenta una parte della nostra comunità. Mi aspetto che il consigliere della Lega, autore del commento, si scusi per queste sue parole”.

Il consigliere dunque è passato sulla difensiva: “Il Pd utilizza un mio innocuo commento travisandolo per attaccarmi personalmente e pregiudizialmente. Questa volta vi è andata male. Tanto rumore per nulla”. In seguito Biguzzi sottolinea “la mancanza del minimo sense of humor. Eppure pensavo che mi avessero conosciuto un minimo in questi mesi. Ho commentato un post ironicamente, giocando sulla parola lockdown e sull’avverbio down, nel suo significato inglese. Certamente l’ho scritto senza voler fare alcun riferimento alla sindrome”.

Infine: “Down, quindi, nel senso di: in basso, a terra, nel baratro. Dove ci sta cacciando il Governo Conte (il Pd LeU, il M5s). Guarda caso, al contrario, il Pd locale ha alzato il polverone politicamente corretto, travisando completamente il mio commento, che non avrebbe avuto rilevanza alcuna se non amplificato, come sempre in modo strumentale e pregiudiziale, per attaccarmi personalmente. Se vi stiamo mettendo all’angolo in Consiglio comunale usate altri mezzi per contrastarci”.