Buffon guarda al futuro: "Dirigente? Non voglio fare il burattino o l'ignorante"

Tutte le ultime notizie sulle probabili formazioni della giornata di Serie A.

Dopo la sconfitta contro al Sampdoria, la partita di Champions League contro il Barcellona sarà ancora più importante per la Juventus, come se non lo fosse già abbastanza. In occasione del big match, il sito bianconero ha voluto fare un'intervista doppia con i simboli delle due squadre.

Stiamo parlando ovviamente di Gigi Buffon e Andres Iniesta. E' stato soprattutto il capitano della Juventus, però, a fornirci le frasi più interessanti. Soprattutto sul futuro, dato che questa sarà l'ultima stagione da giocatore per il portierone.

Queste le sue prime parole: "Se mi vedo da dirigente in futuro? Non mi piace fare la figura del burattino o dell'ignorante, quindi qualsiasi cosa farò nel mio futuro la vorrò fare solo dopo essermi preparato al meglio".

Poi si torna indietro nel tempo invece: "Fino all'età di 12 anni ho fatto il centrocampista. Poi la folgorazione arrivò vedendo i Mondiali del 1990 e simpatizzando per il Cameroon, lì ho ammirato Thomas N'Kono e mi è venuta la voglia di emularlo. E poi anche mio padre quando ogni tanto andavo in porta, mi diceva che non ero proprio male".

Infine, Buffon così vede il momento che inesorabilmente dovrà arrivare presto: "Come mi immagino la mia ultima partita? Come la prima, con grande entusiasmo, con grande orgoglio". 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità