Bullismo: ecco la punizione che piace a Salvini

Salvini
Salvini

Via il cellulare ai bulli: questa è la proposta da parte del questore di Aosta che sembra piacere anche a Matteo Salvini. Sui social, il ministro delle Infrastrutture scrive sui: “Semplice buonsenso. Così a qualche ‘fenomeno’ passa la voglia di delinquere o bullizzare. Che ne pensate?”. Salvini ha chiesto agli utenti del web cosa pensino di questa proposta atta a punire tutti coloro che si macchiano di atti di bullismo e di altre azioni violente. I commenti non sono tardati a venire. C’è chi afferma che una simile punizione non serva a nulla, mentre per altri può essere una buona idea “ma non basta da sola”.

Via il cellulare ai bulli: c’è chi propone il servizio militare obbligatorio

Come affermato nell’introduzione, i commenti al post di Matteo Salvini riguardo al sequestro del cellulare a chi si macchia di atti di bullismo sono stati numerosi. Un certo John propone, tuttavia, che il bullo venga messo dinanzi a una scelta: carcere e fedina penale sporca o servizio militare obbligatorio “e fedina penale pulita poi… per reati commessi da minorenni”. A detta dell’utente togliere il cellulare è una misura “troppo facile” e “poco efficace”.

Commenti severi

Parecchi i commenti severi che condannao il bullismo in tutto e per tutto. Secondo Marco la soluzione nei confronti dei bulli e bloccarli in qualsiasi applicazione social e far sì che siano sottoposti a lavori socialmente utili “senza che i genitori ne siano i difensori”. Anche Maria propende per i lavori socialmente utili come la pulizia delle strade e aiutare nei canili.