Bullismo ed cyberbullismo, Polizia locale Roma vicina a vittime

Cro/Ska

Roma, 7 feb. (askanews) - La Polizia Locale di Roma Capitale è vicina alle vittime di bullismo e ricorda che per estirpare questa emergenza sociale, dalle conseguenze molto gravi e a volte irreparabili, è fondamentale alzare il livello di attenzione da parte di tutti, non restando indifferenti e denunciando i colpevoli.

"Se nulla si sa, niente si può. Chi mette in atto comportamenti intenzionalmente offensivi, persecutori, aggressivi, che si basano sulla prevaricazione e sull' umiliazione dell'altro deve sapere che verrà punito" - dichiara il Comandante del Corpo, Antonio di Maggio, ribadendo che "per poter agire nei confronti dei bulli, non bisogna tacere o voltarsi dall'altra parte. Non si può restare spettatori. La vittima va difesa e aiutata, per questo è importante segnalare le violenze agli organi di polizia. Solo così si può intervenire tempestivamente, non tralasciando una continua e propedeutica opera di prevenzione nelle scuole. Nessuno deve vivere sotto ricatto o sotto schiaffo di qualcun altro".