Bullismo, Fi: così è norma inutile e giustizialista, Fi si astiene

Rea

Roma, 29 gen. (askanews) - "La proposta di legge d'iniziativa del Movimento 5 Stelle sul bullismo rappresenta l'ennesima occasione persa per dare una risposta efficace e per contrastare questo pericoloso fenomeno. La norma, così come scritta, è assolutamente inutile, inefficace, non risolve alcun problema, non stanzia alcuna risorsa per tentare di prevenire gli episodi di bullismo". Lo ha detto Matilde Siracusano, deputata di Forza Italia, intervenendo in Aula a Montecitorio, durante le dichiarazioni di voto finale sulla proposta di legge sul bullismo.

"Non si punta in alcun modo, lo sottolineo, alla prevenzione e alla rieducazione dei soggetti coinvolti. Stiamo parlando, nella maggior parte dei casi, di minorenni. Aumentare le pene non è la soluzione per estirpare e contenere comportamenti sbagliati. Contestiamo con grande determinazione l'articolo 4. Il governo propone l'affidamento ai servizi sociali per i bulli minorenni, servivi sociali che, lo sappiamo, rappresentano l'anticamera delle comunità. Non è certo questo un possibile percorso di recupero per i nostri giovani, così si crea solo ulteriore degrado, e semmai si aggravano ulteriormente i problemi, invece di risolverli. Questo provvedimento è viziato dall'ormai stranota miopia giustizialista che ha mosso e continua a muovere l'iniziativa legislativa di questa maggioranza a trazione grillina. Forza Italia si astiene, con la sincera speranza che il testo del provvedimento venga modificato al Senato", ha concluso la parlamentare azzurra.