Buoni Spesa, a Milano disponibili altri 1.9 mln per nuovo...-2

Mda

Milano, 26 giu. (askanews) - I requisiti per l'accesso alla domanda sono stati parzialmente rivisti attraverso una delibera di Giunta appena approvata. L'obiettivo sostenere le famiglie residenti a Milano, monoreddito o prive di reddito, che vivono in affitto o pagano il mutuo per la prima casa, con una disponibilit sul conto corrente non superiore ai 5mila euro al 31 marzo 2020, il cui reddito complessivo familiare (riferito al 2018) risulti inferiore ai 20mila euro. Tra le richieste che perverranno, costituiranno criteri premiali di precedenza per l'elaborazione della graduatoria la presenza di figli minori o di anziani over 64 nel nucleo familiare; la presenza di persone con disabilit; l'essere lavoratori autonomi o dipendenti in cassintegrazione; il non essere beneficiari di reddito di cittadinanza o di altri sostegni economici del Comune; il non essere proprietari di altri immobili.

Quanti hanno gi beneficiato del buono spesa con la prima edizione non potranno pi farne domanda. Per poter aiutare quante pi persone possibile, l'importo dei buoni stato parzialmente ridotto, e sar pari a 250 euro per le famiglie fino a 3 componenti e a 500 euro per quelle pi numerose. Come modalit di erogazione del contributo, anche questa volta i beneficiari potranno scegliere tra la carta prepagata Soldo e la app Satispay da scaricare sul proprio smartphone.

Accanto ai bandi per i buoni spesa, come operazione complementare destinata a tutte le persone in grave difficolt, senza vincoli di residenza n di altro, l'Amministrazione ha avviato, da met marzo a fine giugno, anche il Dispositivo di Aiuto alimentare coordinato dall'ufficio della Food Policy nell'ambito di Milano Aiuta con cui, attraverso i suoi dieci hub temporanei, sono state distribuite oltre 600 tonnellate di cibo, ovvero un equivalente di 1 milione e 600mila pasti, che hanno raggiunto 6mila nuclei familiari.

Al progetto del Dispositivo, oltre al Comune di Milano e alle sue partecipate, hanno collaborato Fondazione Cariplo, Programma Qubi' - La ricetta contro la povert infantile, Croce Rossa Italiana, Banco Alimentare, Caritas Ambrosiana e Ibva.